vita: what goes around comes around

«what goes around comes around»
Penso che sia uno dei migliori moti della vita.
Me lo disse anni fa un amico e mi colpì così tanto questa frase che da allora è sempre con me.
Nel complesso si può tradurre con: “il bene e il male fanno il giro del mondo e poi ritornano”.

Anche se molti di noi si ritengono sfortunati, perché pensano di non ricevere quanto donano e viceversa alcuni pensano di ricevere più dolore di quel che creano, sono certo che invece questa filosofia – riassunta nella frase qui sopra – sia estremamente vera. Il come succeda nello specifico non lo so, ma posso solo immaginare a grandi linee quello che può essere l’equilibrio delle forze in gioco.
Questo è un docufilm di 2 ore sulla teoria delle influenze nella meccanica quantistica, che certamente non guarderai mai 😉
Come tutte le scoperte scientifiche ancora in studio è illuminante in molti punti, da criticare e dibattere in altri.
Questa corrente di pensiero che bagna la mente di molti scienziati è riassunta in questi 9 minuti qui, forse questo lo guardi 😉 :

Questo è uno studio del Dott. Masaru Emoto, sui messaggi dell’acqua in funzione delle influenze esterne. Non so quanto sia realistico, non mi sono mai interessato alla cosa, ma l’idea mi piace ed ho pensato di collegarlo visto che è in argomento. Lo stesso identico concetto di cui sopra è espresso in modo molto chiaro qui.

La saggezza e la cultura di quest’uomo, che parla con naturalezza di natura e dna, sono immense, lo stimo e lo apprezzo per quel che dona in questo video, grazie Konkachila.

Non credo assolutamente che la meccanica quantistica o la filosofia possano risolvere in assoluto tutte le questioni dell’umana inquietudine, ma forse possono aiutarci a comprendere le dinamiche dell’io interiore per predisporlo al meglio nell’affrontare la maggioranza dei momenti della nostra vita.
Perché dico questo?
Perché dopo aver letto un po di queste teorie ho compreso che cercare di cambiare il proprio futuro, realizzare i propri sogni, è come cercare una vibrazione che provoca un suono. Tutto quello che è intorno a noi vibra ad una determinata frequenza, per cui un blocco di acciaio si distingue da una viva fibra di legno solo per la sua vibrazione, infatti nella realtà, DNA, ferro, legno e cellulite, sono composti identicamente dagli stessi atomi di idrogeno, elio, ossigeno, carbonio, in diverse quantità… questo spiegano le teorie di questi video. Ma soprattutto che il nostro intervento cambia le cose, che ogni cosa che facciamo modifica l’intero universo, perché l’elettrone che è in quell’albero poi passa in te e dopo pochi istanti è già stato in tutto l’universo, un’informazione globale molto più veloce della luce, che percorre come un brivido tutta la materia. Energia, vibrazione.

Non parliamo di gravità o altri temi della fisica, ne di nessun altro artefatto magico o scientifico, parliamo di voler capire la natura attraverso la sua vibrazione e di quanto ognuno di noi può cambiare le cose con il suo intervento.

Insomma, il tuo atteggiamento è importante a far si che le cose prendano una determinata piega. Il tuo intervento è fondamentale certo, ogni tua scelta/mossa/decisione influenzerà lo svolgersi di quell’evento e tutto il futuro a venire, indubbio, ma di sicuro sarà il modo in cui lo farai a determinarne il successo o il fallimento. Come a dire che se non te la senti è meglio rinunciarci.
Realizzare i propri desideri significa far vibrare il nostro universo, questa volta inteso come tuo mondo che ti circonda, alla frequenza giusta. Certo, adesso forse non saprò cantare quella nota, la vibrazione che cerco, ma se lo desidero veramente ci proverò finché non mi uscirà la giusta tonalità: il più vicino possibile.

Il mio meglio

Il desiderio non è farti ridere e neppure il contrario, non con questi argomenti certo, ne di tirarti su il morale, non serve, sei già forte abbastanza per farcela, solo mostrarti che il solo modo per intonare quella vibrazione è provarci, nessun altro può farlo per te. Tempo, serve tempo.
Sarebbe impossibile raggiungerti ovunque tu sia, se vuoi essere raggiunto/a devi farlo da solo/a, comunicando la tua posizione, sapendo che ogni tuo gesto o parola cambia le cose, cambia la vibrazione.

Io non devo, non voglio e assolutamente non sono in grado di insegnarti niente, lascia solo che ti illustri la mia filosofia in merito al fatto che…:
… la vita non è complicata, è semplicemente carica di eventi da vivere. Sono i nostri comportamenti a condizionare lo spazio e il tempo, cosa difficile da spiegare ai più. Lo spazio e il tempo, sono a loro volta concetti relativi alla misura che noi gli diamo. Quante volte hai passato tempo insieme a qualcuno che sembrava diverso. Ore che sembrano minuti. Questo è dovuto all’atteggiamento, al vissuto del momento, la vibrazione che accompagna gli istanti che si susseguono. Forse una nostra predisposizione, forse la situazione, chissà. Il tempo in realtà non esiste in natura come dimensione, è solo la misura necessaria a percorrere lo spazio, lo stesso spazio che contiene questo vibrazioni.
… è importante il viaggio non la destinazione. Più importante ancora è come ti rapporti al viaggio, quindi, per tutti quelli che obbiettano a questa frase, poi per forza convengono quando crei l’assunto che la felicità non è morire, ma vivere. La vita è un grande incontro, se non condividi non esiste la felicità, perché non c’è strada che porti alla felicità: la felicità è la strada. Sogna e sarai libero/a nello spirito… lotta e sarai libero/a nella vita… lo so queste citazioni possono fare incazzare parecchio, perciò scusami, ma non scriverle qui per spiegare quel che sento mi sembrava di fornire una descrizione incompleta. Ho avuto bisogno di usarle per descrivere
… quello che hai visto nel video è uno dei tanti concetti per affrontare la vita, la nostra stessa vita è una vibrazione di energia tra i meandri dei neuroni, sei tu a decidere come devono vibrare per la maggior parte della giornata. La tua vita è nelle tue mani, non sei trasportato/a, stai guidando in quel viaggio che accennavo poco sopra. Costruisci la tua filosofia perché – anche se al momento può sembrarti poco importante – è in realtà importante avere un piano che non contempli solo la ricchezza, solo un figlio, solo un lavoro…
… la cellulite è in maggioranza composta di acqua, quindi le donne, per via dei loro seni e fianchi, sono maggiormente emotive e impressionabili ( possono vibrare di più ). Scherzo, questo non so se è vero, ma a pensarci bene… 😀 uno scherzo ci voleva in mezzo a tanta serietà.
… le cose belle della vita le apprezzi veramente perché ne hai vissute soprattutto anche di brutte ( che sono quelle che tutti ricordiamo di più ), le brutte esperienze ti insegnano qualcosa, per quello la selezione naturale ci ha abituato a ricordarle maggiormente. Se nella tua vita hai sofferto molto, un domani potresti gioire di cose che ad altri sembrano banali.
… se c’è soluzione perché preoccuparsi? se non c’è soluzione perché preoccuparsi? serenità e armonia sono vibrazioni minime che non alterano il mondo circostante, ma consentono una base su cui intonare frequenze pulite.

Basta, altrimenti mi mandi a quel paese 🙂

Non ti serve a nulla conoscere la fisica degli elementi o la biochimica per vivere meglio, anzi, non sapere aiuta ad essere più spensierati. Anche discernere le informazioni aiuta il nostro cammino, ma è anche vero che accumulare esperienze aiuta ad affrontare meglio i propri carichi quotidiani e le esperienze future, come anche dedicarsi a noi stessi aiuta a vivere meglio. Insomma, non c’è una ricetta per la vita migliore, però concedimi questo assunto: c’è solo un modo per stare bene, è stare bene e stare male, vivere cavandosela, cercare un continuo miglioramento sotto diversi stimoli. Puoi anche concederti un [cercare di] stare bene [il più possibile], come pare a te.

Ok, non prendere questo mio scritto per l’ennesima dispensa del libro “come migliorare se stessi”, è solo filosofia e mi piace parlarne con te, punto.

Per il resto, fai bene a non aspettarti nulla in cambio di ciò che fai, tanto arriverà comunque, è una regola fisica della materia come ‘ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria‘ 🙂

what goes around comes around

Rispondi