El Concursante…

La nostra galassia ospita almeno 200.000.000.000 di stelle, 200 miliardi, se tu contassi tutti i granelli di sabbia che compongono la spiaggia, arrivato a quel numero avresti composto una montagna alta e larga quanto un campo di calcio, abbastanza secondo il mio parere.Via-Lattea1

I poeti parlano spesso delle miriadi di stelle dell’esercito celestiale, ma la verità è che, a prima vista e nello stesso momento, sono visibili solo 7.646 stelle come massimo, questo sommando tutti e due gli emisferi. Un solo osservatore, quindi, in teoria di condizioni favorevoli, potrebbe vederne più o meno soltanto la metà, sebbene nella pratica con l’assorbimento della luce degli astri deboli vicino all’orizzonte, ci è consentito di contemplarne solo un terzo, circa 2.660 stelle come massimo, contemporaneamente e dallo stesso punto, in una notte molto limpida e senza luna. Nelle grandi città non c’è possibilità alcuna di vedere gli astri del cielo, ciò significa che un osservatore potrebbe vedere dallo stesso punto solo 100/150 stelle. 8 o 9 dozzine di brillantini timidi in una notte molto chiara… e questa notte ci sono le nuvole…

questo può significare molte cose

una è che i poeti sono poeti e non sono al corrente della realtà

questa è la prima cosa

e la seconda è che il mondo da qualunque parte lo si guardi è un posto ingannevole e illusorio e… poco illuminato

così è il mondo e così è il cielo, se non ti puoi fidare del cielo, che è uguale dappertutto, non ti puoi fidare di tante altre cose.
Tratto dal film El concursante

Un pensiero su “El Concursante…

  1. Pingback: Civiltà possibili: Equazione di Drake • cartella di Stefano Monti

Rispondi