URLo alla vita

al mar ché cerato
al ciel de pari tono
agli stanchi gabbiani
ai lenti erranti
a tutto questo grigior
voglio urlare
non vedete meraviglia
ne la bellezza intorno

No, loro pensan d’esser
ne senton la vita
che oggi m’é d’eccesso

Rispondi