tu esisti e questo è già amore

Nel freddo dell’alba mi trovo
la brezza del mattino punge
non ho toccato acqua o caffè
mi va solo di pensarti.

Le tue linee guardo nei riflessi
vetrate e onde ti disegnano
oltre il paesaggio forse stupendo
non lo vedo mentre l’illumini.

Nel cielo si mostrano forme di te
vedo carezze di dolce vapore
seguo i profili del tuo viso
i secondi passano per ore.

I giardini sono dei tuoi colori preferiti
il cielo è un mare in cui mi immergo
nuoto e non mi sento di rifiutare
le sensazioni che continuo ad udire
rimango in silenzio a sentire.

Tutto è fermo, mi muovo fermo
gli occhi seguono contorni
mentre la mente li ridisegna
contornati delle tue parole.

Rispondi