strepitosa sirena

Turbine dell’anima che sei
inarchi il moto delle mie onde

Accendi il mare delle sopite sensazioni
meglio del forte vento di tempesta tu sei
ovunque intorno fai mulinelli di voce

dove posso navigare, ora sperduto
ovunque diriga le vele
l’ago della bussola piega a te
come il vento che mi porta
eccomi! mi arrendo!

Nuove terre vorrei toccare
approdare e lasciar le acque
dove invece tu mi porti
immagino un sol destino
a cui sacrificherò la vita che oso sognare

Rispondi